Lo scopo principale del Sismabonus 2018 è quello di ridurre al massimo il rischio sismico sugli edifici condominiali.

Calcolare la percentuale di detrazione

La cosa importante da sapere è che maggiore sarà la riqualificazione e la riduzione del rischio sismico, maggiore potrà essere la percentuale di detrazione. Di seguiito spieghiamo bene nel dettaglio cosa significa questo concetto. Tutti gli edifici condominiali, le cui parti comuni verranno sottoposte ad interventi di riduzione rischio e di riqualificazione energetica, potranno usufruire di un’altissima percentuale di detrazione dell’importo sostenuto.

-Nel caso in cui il livello sarà ridotto di una classe di rischio, la detrazione sarà dell’ 80 % dell’importo.

-Nel caso in cui i lavori effettuati consentano un passaggio a due classi di rischio inferiori, la detrazione sarà pari all’ 85 % dell’importo.

Ciò significa che la percentuale di detrazione verrà calcolata in base alla resa dei lavori di riduzione del rischio sismico. 

E’ molto importante sapere che i condomini possono cedere il credito corrispondente alla loro quota spettante di detrazione ai fornitori del lavoro di adeguamento e miglioramento anti-sismico. Inoltre, nell’importo sono considerate anche tutte le spese che ruotano intorno all’adeguamento quali la perizia, la verifica della classe di appartenenza, la progettazione e tutte le pratiche obbligatorie che ne derivano.

Classificazione antisismica certificata

Le classi di rischio sismico sono 8, basate su delle vere e proprie linee guida che consentono la loro classificazione.I nostri geometri e ingegneri esperti in SISMABONUS, sono in grado di fornire tutte le delucidazioni del caso e di sostenere i nostri clienti in tutto il percorso di riqualificazione dell’edificio. La nostra struttura è composta da un team di professionisti che sono in continuo aggiornamento su tutte le regolamentazioni che riguardano l’adeguamento antisismico.

Agevolazioni su acquisti di immobili

In tutte le zone ad alto rischio sismico sono previste delle grandi agevolazioni sull’acquisto degli immobili che sono stati ricostruiti e resi agibili da aziende che devono cederli entro 18 mesi dai lavori effettuati. acquisto immobili zone sismicheNoi geometri ed ingegneri specializzati in pratiche edilizie per SISMABONUS siamo i tuoi consulenti qualificati per fornirti ogni dettaglio che riguarda la zona in cui vivi e tutte le agevolazioni di cui puoi usufruire.

Chi può usufruire del bonus

Potrai fruire del Sismabonus per tutte le spese attinenti sostenute fino al 31 dicembre 2021. Il governo ha attivato questo bonus a partire dal 1 gennaio 2018 per incentivare al massimo l’adeguamento antisismico su tutti gli edifici che rispondono alle caratteristiche necessarie al miglioramento.

Quindi è importante ricordare che il sismabonus copre:

– i lavori di adeguamento effettuati dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2021.

-i lavori di adeguamento che determinano una riduzione di 1 o 2 classi di rischio sismico.

– l’adeguamento che riguarda case private, condomini ed immobili che sono adibiti ad attività di tipo produttivo.

Rivolgiti a noi per qualunque dubbio e informazione al riguardo e ti offriremo la nostra esperienza nel settore del catasto. Assicurati di intraprendere la strada più indicata per te affinché nel percorso di adeguamento antisismico del tuo immobile non ci siano intoppi o sorprese poco piacevoli. Non perdere l’occasione di poter migliorare la sicurezza dell’edificio in cui vivi senza essere costretto a farti carico di tutte le spese che devi affrontare.caratteristiche antisismiche

Geometri, architetti e ingegneri di catasto Web sono la risposta a tutte le tue domande in ambito catastale. visita il nostro sito  www.catastoweb.com  per scoprire tutti i servizi di cui puoi usufruire presso la nostra azienda, oppure contattaci per qualunque informazione.

visualizza tutte le normative ufficiali sul sito Agenzia delle Entrate http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Schede/Agevolazioni/DetrRistrEdil36/Interventi+antisismici+DetrRistrEdil36/?page=schedeagevolazioni