Chiunque stia acquistando o costruendo una casa in una zona sismica si pone la stessa domanda: E’ sicura?

Anche nel 2019 è prevista un’agevolazione per gli interventi di adeguamento sismico certificato.

In pratica si ha la possibilità di disporre di una importante detrazione fiscale sulle spese affrontate per rendere antisismico un fabbricato.

La percentuale che si può detrarre è calcolata in base alla zona in cui si effettuano i lavori e al rischio di sisma ad essa associato.

Studiare prima di agire

Il nostro consiglio da esperti in materia di urbanistica è di documentarsi bene prima di fare un passo falso. Conoscere la legge, possedere i documenti che certificano l’adeguamento o la costruzione antisisimica.

Per prima cosa è bene sapere che per costruire una casa antisismica è necessario circa un 20% in più di denaro. Dunque, nonostante la possibilità di detrarre le spese successivamente, si deve considerare l’anticipo del denaro.

La spesa maggiorata è, ovviamente, giustificata da molteplici fattori.

I materiali, i criteri di costruzione e le tempistiche sono le cause principali di un impegno finanziario maggiore rispetto ad una casa non antisismica.

Valutare bene la zona di costruzione

Le zone a rischio sisma in Italia sono molte ed è necessario valutare, con professionisti abilitati, il rapporto spesa rischio.

Valutare il risultato in caso di adeguamento antisismico

In molti casi è possibile rendere antisismica anche una vecchia costruzione.
Si può intervenire sui solai e i tetti delle case con sistemi moderni che ne riducono fortemente il rischio di crollo. Ci sono molte aziende specializzate nella manutenzione e ricostruzione di case antisismiche.

Affidarsi ad aziende serie certificate è la prima regola da rispettare.

I lavori di adeguamento devono essere fedeli alle regole stabilite dalla legge. La certificazione finale sarà il vero e proprio documento di identità per il Sisma Bonus e per la propria tranquillità all’interno della casa.

Ancora terremoti

In questo periodo si è parlato ancora molto delle scosse avvenute negli ultimi mesi del 2018. Molte persone perdono la vita a causa dei terremoti e questo avviene specialmente per il crollo delle loro abitazioni.

La casa deve essere un posto sicuro.

Quando si vive in un territorio soggetto a scosse, è importante pensare alla propria casa come ad un rifugio. Non si può vivere in una costruzione priva di criteri di sicurezza e sapere di mettere a repentaglio la vita dei nostri familiari.

Cemento armato e altezza nei limiti stabiliti dalla legge

Le costruzioni antisismiche devono rispondere a requisiti di sicurezza precisi. Il materiale utilizzato in fase di costruzione deve essere controllato e testato.

Molti dei nostri clienti si rivolgono a noi per conoscere la regolamentazione sulle costruzioni antisismiche. Studi approfonditi dimostrano quanto una casa costruita ad arte faccia la differenza in caso di calamità naturale.

La zona del centro Italia è stata purtroppo vittima di terremoti devastanti negli ultimi anni. Catasto Web consiglia di procedere con cautela nelle costruzioni in zone sismiche d’Italia.

Contattaci per avere maggiori informazioni sul Sisma Bonus e sulle certificazioni necessarie alla detrazione fiscale.

Il nostro studio di geometri, ingegneri ed architetti a Roma è a disposizione per qualsiasi chiarimento sulle regole vigenti in materia.