Non bisogna scoraggiarsi

L’idea di ristrutturare un appartamento passa per la testa di molti, ma quando si comincia a considerare tutta la burocrazia che ne consegue, i tempi, le persone a cui rivolgersi, tutto assume una forma utopica e si tende a rimandare.

In realtà, se si programma tutto con precisione e ci si affida alle persone giuste, ristrutturare la propria abitazione può essere un’esperienza molto positiva.

Affidarsi sempre ad un tecnico abilitato

Una delle cose necessarie è un tecnico abilitato che possa progettare tutto e soprattutto, che presenti una CILA.

La CILA non è altro che una comunicazione di inizio interventi di manutenzione straordinaria.

Per manutenzione straordinaria si intende una nuova distribuzione degli spazi interni senza modifiche delle facciate o dei volumi. Questi particolari sono molto rilevanti in quanto il tecnico che si occuperà di effettuare la richiesta si penderà carico di verificare che ogni cosa sia in regola con la comunicazione.

Catasto web è una squadra specializzata in questo settore e i nostri geometri, tecnici, ingegneri, architetti sono esperti abilitati a valutare ogni singola situazione.

lavori di ristrutturazione regole

Cosa include la CILA

Quando si intraprendono dei lavori di ristrutturazione è bene valutare ogni scelta insieme a persone qualificate, soprattutto quando si interviene sulle modifiche strutturali interne. La gestione degli spazi è molto importante e ne consegue una qualità di vita superiore anche a parità di superficie totale.

Il tecnico che effettua la richiesta di inizio lavori ha il compito molto delicato di comprendere e valutare bene se i lavori saranno di manutenzione ordinaria oppure straordinaria.

La distribuzione degli ambienti che prevede una demolizione e la creazione di tramezzi all’interno di un appartamento è considerata manutenzione straordinaria.

La sostituzione di rivestimenti e finiture è considerata una manutenzione ordinaria.

La Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata (CILA), non può assolutamente includere lavori che prevedano interventi strutturali e soprattutto, interventi che vadano a modificare i parametri urbanistici.

Tutta la progettazione dovrà certificare la validità della richiesta, osservando meticolosamente le regolamentazioni del caso. (Il sito ufficiale dell’AGENZIA DELLE ENTRATE mette a disposizione moduli e informazioni da consultare on line.)

Sicuramente agli occhi di una persona che non conosce la materia di cui stiamo parlando, tutte queste specificazioni possono sembrare molto proibitive, ma il nostro team è in grado di gestire la vostra richiesta senza alcun problema, nella piena osservanza della legge e cercando di accontentarvi totalmente.

Quando si intraprendono lavori di ristrutturazione è fondamentale avvalersi di professionisti che siano affidabili, che sappiano come procedere e conoscano le leggi che regolano il settore edilizio.

Noi siamo a disposizione dei nostri clienti e li seguiamo passo dopo passo affinchè non abbiano sorprese sgradite durante lo stato avanzamento dei lavori. Il nostro impegno è quello di garantire una prestazione professionale e di affiancarli nel percorso difficile dell’organizzazione preventiva dei lavori.

Come mettersi in regola

Pagando una sanzione, esiste la possibilità di autodenunciare i lavori in fase di realizzazione presentando la CILA in ritardo al proprio comune. Questo permette al cittadino di mettersi in regola autonomamente evitando di essere soggetto alle conseguenze di una mancata comunicazione preventiva di inizio lavori.

Nel caso specifico in cui i lavori siano stati ultimati si può ricorrere, invece, ad una comunicazione in sanatoria con successive sanzioni, ma nell’ipotesi in cui i lavori già completati non rientrino nelle caratteristiche di comunicazione CILA, la responsabilità diventa penale e si rischia la demolizione totale oppure la completa rimozione dell’abuso effettuato.

La materia degli abusi edilizi è molto delicata e, avvalendosi di persone abilitate a certificazioni e verifiche, si può evitare di cadere in errori molto seri. Diffidate da chi vi consiglia di non osservare le leggi sull’edilizia e assicuratevi di procedere nella totale legalità.

Approvazione del glossario in atto

E’ importantissimo essere sempre aggiornati sui cambiamenti, è infatti prevista, proprio in questi giorni, l’approvazione del glossario che definisce e semplifica le attività edilizie…Un elenco, al momento non completo, che renderà più semplice la classificazione delle opere di ristrutturazione che possono essere eseguite senza alcun titolo di abilitazione. Ovviamente sarà comunque necessario rispettare tutte le normative vigenti. Il glossario, di cui si spiegano molti dettagli sul sito ufficiale del MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI verrà successivamente completato, in merito a tutte le opere edilizie realizzabili attraverso CILA, SCIA permesso di costruire e SCIA in alternativa al permesso di costruire, e demandato a tutti i successivi decreti che dovranno essere adottati con le medesime modalità. Per approfondimenti sul glossario leggi anche edilizia-libera-glossario/

Contattateci per qualunque informazione e consulenza e visitate il nostro sito www.catastoweb.com